Baci dalla Sicilia

Una cartolina di Maria Comi

Baci dalla Sicilia

Consentire alle unità della guardia costiera libica di intercettare persone in acque internazionali, quando è risaputo che vengono rinviati verso una detenzione arbitraria in Libia dove viene riservato loro un trattamento crudele, inumano e ampiamente documentato, può costituire il favoreggiamento di una serie di violazioni dei diritti umani. Allo stesso modo, facilitare l’intercettamento e il rinvio forzato in Libia di migranti in cerca di protezione viola il diritto internazionale dei rifugiati poiché la Libia non aderisce alla Convenzione sui rifugiati del 1951 e non ha una legge sul diritto di asilo. Questo significa che i migranti respinti non hanno un rimedio efficace per soddisfare il bisogno di protezione.

Fonte: Human Rights Watch